Un cane da pastore abbandonato ha atteso il suo padrone per due anni all’aeroporto di Vnoukovo… Scopriamo come si conclude questa storia e chi ha salvato Palma.

Il noto giornalista Yuri ha condiviso con i lettori la storia di un pastore tedesco abbandonato dal suo padrone all’aeroporto di Vnoukovo.

In realtĂ , si è scoperto che al pastore tedesco non era consentito volare a Norilsk. Il proprietario non aveva un certificato veterinario e, secondo il regolamento, l’assistente di volo non poteva permettere all’animale di salire a bordo. L’uomo è rimasto sulla passerella per qualche minuto, ha abbracciato il cane, gli ha tolto il guinzaglio e si è tranquillamente imbarcato sull’aereo.

Pensando che il suo padrone gli avesse dato l’opportunitĂ  di fare una passeggiata, Palma ha iniziato a correre lungo la passerella. Ma quando l’IL-18 ha iniziato a prendere quota, ha continuato a correre dietro di lui, sorprendendo i piloti.

Curiosamente, l’identitĂ  dell’uomo che ha abbandonato l’animale non è mai stata stabilita… Palma è diventata rapidamente famosa tra tutti gli operatori dell’aeroporto. I piloti hanno cercato di metterla nelle mani giuste, ma non permetteva loro di avvicinarsi.

Il comandante dell’IL-18, un pilota di prima classe di nome Alexander, è stato il primo a notarla.

Straordinariamente, l’identitĂ  dell’uomo che ha abbandonato l’animale non è mai stata stabilita. In breve tempo, Palma è diventata famosa tra tutti gli operatori dell’aeroporto. I piloti hanno cercato di metterla nelle mani giuste, ma non permetteva loro di avvicinarsi.

Il comandante dell’IL-18, un pilota di prima classe di nome Alexander, è stato il primo a notarla.

Straordinariamente, l’identitĂ  dell’uomo che ha abbandonato l’animale non è mai stata stabilita… In breve tempo, Palma è diventata famosa tra tutti gli operatori dell’aeroporto. I piloti hanno cercato di metterla nelle mani giuste, ma non permetteva loro di avvicinarsi.

Il comandante dell’IL-18, un pilota di prima classe di nome Alexander, è stato il primo a notarla. Per trasportarla nella capitale dell’Ucraina. Nel nuovo luogo, Palma si è comportata in modo calmo, ma ha cercato di fuggire diverse volte. Dopo sei mesi si è abituata ai suoi nuovi proprietari, e poco dopo è rimasta incinta.

Da questa straordinaria storia di fedeltĂ  di un cane sono stati realizzati due film. Alla fine degli anni ’70 è uscito il documentario « Un Piccolo Atto di Gentilezza Umana », e la scorsa primavera è stato presentato il film « Palma ». »

Like this post? Please share to your friends: